template

domenica 30 gennaio 2011

I miei piccoli pensieri rosa

Ricordate l'iniziativa di Claudia di My Creations room, Piccoli pensieri rosa?
Vi ho mostrato i ricami che mi ha inviato qualche post fa.
Con queste foto svelerò anche il "Cosa sara?" misterioso.





Li ho attaccati con lo scotch (anche storti) solo per fare una foto ma comprerò dei pali in legno o ferro battuto per fare delle testate ai letti delle bimbe.
Un po cuscino e un po pannello ma con una funzione ben specifica!
Che ve ne pare?

sabato 29 gennaio 2011

The gift of friendship...

...di Natalie Bird.

Ecco qual'è il progetto per il 2011.

Un quilt pieno di colore da realizzare in compagnia: siamo in più di 20 con lo stesso intento e per questo motivo è stato aperto un nuovo blog "Kokina, Pepe and the stitching along gang" dove ogni domanda, indecisione o consiglio trova sempre più risposte, dove verranno postati tutti gli avanzamenti del lavoro e le eventuali varianti.
Dopo l'arrivo del libro di Natalie dall'Australia, coadiuvate da Kokina e Pepe, è stato dato il via per il primo blocco (termine indicativo, la fine di febbraio).
La mia idea è quella di farne una bella coperta per la camera della bimbe che, essendo due, mi vede alle prese con un doppio lavoro (ma ne vale proprio la pena).
Ho finito il secondo 1° blocco (ahahah) ieri sera.

Per chi ne avesse voglia e volesse unirsi alla "gang" le porte sono sempre aperte: più siamo e meglio è!

venerdì 28 gennaio 2011

SAL: una rosa per S. Valentino

Pochi giorni fa mi sono iscritta ad un piccolo SAL lanciato da Mariella di Creare per Hobby.
Con dei passo passo chiarissimi ci ha guidate alla realizzazione di questa bellissima rosa: non sembra vera????
Non so ancora come la utilizzerò ma qualcosa mi verrà in mente.
Grazie Lella

sabato 22 gennaio 2011

Patchwork Magaziene n. 5

Un paio di giorni fa è uscito il nuovo numero di Patchwork Magazine: il n° 5.

Questi sono i miei piccoli progetti.




Diciamo che c'ho preso gusto :)))) e ho già preparato altre due "cose" per la prossima uscita.

In questo numero ci sono cose davvero sfiziose: guardate, ad esempio, il gufetto portasacchetti in copertina ... è troppo carino e sarebbe l'ideale per la nuova casa di una cara amica :)))))

giovedì 20 gennaio 2011

Non possiamo tirarci indietro


A tutte le quilters, ricamine, creative del web...

Sicuramente avete visto anche voi in tv l'immane disastro che ha colpito l'Australia, la patria delle grandi, grandissime artiste di ago e filo.
Ora, moltissime di loro, sono rimaste SENZA NULLA.
La loro grande passione per il ricamo e/o il quilting è ferma perchè tutta quell'acqua ha spazzato via ogni cosa.
Apriamo i nostri armadi, cassetti, scatoloni e aiutiamole a ricominciare.

Se volete partecipare e spedire qualcosa, l'indirizzo è il seguente:

Joy Coey
27 Winchester Rd
Alexandra Hills. 4161
QLD
Australia


Ci sono, inoltre, molte aste suddivise per tema. Se volete dare un'occhiata e avete la possibilità di partecipare, questo è il link.


Non fate gli struzzi!!!!!

Per favore, fate girare la voce.

martedì 18 gennaio 2011

Piccoli pensieri Rosa

Nei giorni scorsi ho ricevuto la busta di Claudia (Quilter74) con i ricami per il progetto "Piccoli pensieri Rosa".
Sono perfetti per quello che ho in mente... Ho tempo fino alla fine di aprile per realizzare il mio progetto.

Ma Claudia non si è limitata ai suoi ricami: guardate che meraviglia questo schema???

Grazie di tutto cuore.

domenica 16 gennaio 2011

Dresden plate ruler...

...fai da te!

Il primo piatto di Dresden l’ho fatto disegnando la sagoma finita di un singolo spicchio su cartoncino. Il risultato finale è stato discreto ma ho duvuto aggiustare le cuciture varie volte.

Per un altro progetto, volevo riproporre il piatto: non avendo la riga apposita…me la sono costruita.

Ho preso un foglio di acetato A4 ed un pennarellino indelebile.

Posizionandolo sulla base di taglio ho riportato il triangolo di 30° sul foglio di acetato (per un piatto a 12 spicchi).

Dopo aver fissato con dei pezzetti di scotch il foglio al piano di taglio, ho riportato l'altezza e le linee dei cm.

Lungo i cateti, ho aggiunto il margine di cucitura (misurando il piedino standard della mia macchina per cucire).

Ho ritagliato il tutto ed ecco la riga per i dresden plates.

Certo, non si può usare da sola per il taglio della stoffa ma è meglio di niente.

Basta ritagliare un rettangolino di stoffa dell’altezza desiderata…

…e, con l’aiuto della riga, tagliare lo spicchio.

Magari non servirà a nessuno ma io l’ho trovato molto comodo ed estremamente economico.

La stessa cosa si può fare per un piatto a 8 spicchi utilizzando i 45° al posto dei 30°.

venerdì 14 gennaio 2011

Postazione di lavoro e nuova Necchi 7400

Ecco a voi il mio piccolo angolino creativo.
Da diverso tempo, ormai, questa stanzetta è diventata il mio rifugio.
E' piuttosto piccola ma mi sono attrezzata a dovere.
Quando abbiamo cambiato la cameretta alle bimbe, levando il letto a ponte, ho preso qualche misura e con l'aiuto di mio fratello (smontando un'anta e relativo montante) siamo riusciti a fare entrare l'armadio nella stanza.
Inizialmente usavo il letto solo per appoggiare le montagne di panni da stirare finché si è accesa una piccola lampadina.
Come prima cosa ho appoggiato il secondo materasso (quello del cassettone) sul letto, alzando il piano d'appoggio e recuperando lo spazio del cassettone per scatole, giornali e cuscini che non si usano praticamente mai; ho avvolto i due materassi insieme in vecchi lenzuoli per non farli scivolare uno sull'altro e li ho ricoperti con un copritutto colorato.

A causa (o per merito?) dell'abitudine di dormire sul duro, prima di comprare il letto con le doghe, usavo l'asse di legno sotto il materasso.
Da vari anni giaceva inutilizzata nel cassettone sotto al letto fino a quando, con l'aggiunta di tre gambe di alluminio (con pochi euro da MrBrico) si è trasformata in un tavolo da lavoro perfetto per il nuovo piano d'appoggio creato con i due materassi.
Da "chiuso" occupa praticamente lo stesso piano del letto ma basta estrarlo un po' e mi ritrovo con un piano lavoro di 170x130 cm circa. Forte, vero?

La mia pelosina curiosa è sempre tra i piedi :)))
Ed ora, a grande richiesta, qualche foto della nuova Necchi 7400.

Tutti i punti ...
...primo alloggio per i piedini...
...secondo alloggio piedini...
...vano accessori...
...vano per la seconda placca...
...e prolunga per il quilt.
Ha una custodia semirigida con una tascona anteriore dove poter tenere la leva alzapiedino a ginocchio, il libretto delle istruzioni, righe varie, blocco appunti ecc...
Una vera forza!

Se siete della zona e volete acquistare una nuova macchina, vi consiglio di fare una scappatina a Poggibonsi da M.P. di Masi Pietro e C.
Non è facile trovare cortesia, pazienza e tanta disponibilità: qui, io, le ho trovate. Pensateci!!!!

domenica 9 gennaio 2011

Cuscinetti

Questi lavoretti mi sono rimasti indietro dallo scorso anno.

Piccoli cuscinetti preparati per uno scambio tra il forum delle TC e un arcobaleno di crocette.
Due leggermente più grandi profumati alla lavanda e uno più piccolino da usare come portachiavi.
I miei sono toccati in sorte a Maria Luisa...
...mentre questi gufetti li ho ricevuti da Elisa.
Un cuscinetto profumato per l'armadio (o per gli spilli)...

...e un mini biscornu.

Ora vado a vedere un film con le mie principesse che mi stano reclamando da quasi un'ora.
Buona serata a tutte.

venerdì 7 gennaio 2011

Lavoro extra per la befana

Oggi, la befana ha fatto un volo extra.

Era tanto che ci pensavo e nel pomeriggio ho preso coraggio, sono montata sulla scopa (alias la mia pandina) e sono andata a Poggibonsi.
A fare cosa???

Meraviglia meravigliosa meravigliosissima.

"la nuova necchi 7400 (che sostituisce la 7300): solida, pesante, robusta, 245 punti più 2 alfabeti, 11 asole in un passaggio, 20 memorie, braccio libero, manopola di selezione diretta dei punti, meccanismo doppio trasporto con regolazione differenziale, per facilitare il trasporto dei tessuti difficili; velocità regolabile fino a 1.000 punti al minuto, braccio lungo per avere un'ampia superficie di cucitura, tagliafilo automatico, infila ago incorporato, alzapiedino a ginocchiera, pannello a sfioramento lcd, tavolo quilting e ricca dotazione di accessori, tra i quali piedini per quilting, piedino patchwork, piedino ricamo/rammendo, guida quilting."

cI SONO TALMENTE TANTI ACCESSORI che mi ci vorrà un secolo per imparare ad usarli tutti; piedini stranissimi mai visti prima, aggeggi grandi e piccoli che servono a ...boh. Sono così eccitata che non ho ancora avuto il coraggio di aprire il libretto delle istruzioni!
Stasera si studiaaaaa.


Come mai non funzione il tasto delle maiuscole??? Fa lo stesso: in questo momento non me ne importa nulla.

Buona serata

giovedì 6 gennaio 2011

Un nuovo esperimento

Tempo fa rimasi colpita da un quadro: mi sembrava rispecchiasse il mio solito stato d'animo...una pacata e serena malinconia.
Ho salvato la foto e l'ho archiviata nel pc.
Li è rimasta fino a qualche settimana fa quando decisi di sperimentare una cosa.
Molto a rilento, tra un lavoro e l'altro, ho fatto questo.
E' pieno d'errori, la tela non è certo quella adatta per questo tipo di lavoro ma...era e rimane una prova fatta su un avanzo di stoffa che non avrei usato per altre cose.


Chissà se l'artista che ha dipinto l'originale si riconoscerà in questo imperfettissimo esperimento!?!

Se la proprietaria del dipinto mi darà il consenso, modificherò il post aggiungendo la foto del quadro.

*-*-*-*-*-*-*-*-*-*-*-*

Rieccomi, nel giro di brevissimo tempo, ad aggiungere il resto.

La persona di cui stavo parlando sopra, è una creativa eccezionale ma sopratutto, una donna speciale: Loryan.
Questo è il suo splendido acquarello.

Grazie a te cara Loryan.

lunedì 3 gennaio 2011

Calendar quilt: il top finito

A parte la qualità delle foto, questo è il top finito del calendar quilt.
Sembra tutto storto a causa del filo non proprio teso.

Circa un anno fa, quando ho iniziato quest'avventura con il gruppo delle calendarine, pensavo di farne un quiltino da tenere sul divano e invece...ne è scappato fuori un matrimoniale.

Queste sono le singole stagioni che hanno fatto "lievitare" le dimensioni del top.
Ora arriverà la parte più ardua: il trapunto.

domenica 2 gennaio 2011

Primo lavoretto del 2011: un fiocco nascita...senza fiocco

O meglio, il fiocco c'è ma è minuscolo.

Il prossimo mese nascerà la terza figlia di mia cugina e si chiamerà (spero non cambino idea sul nome) Elisa.
Ieri ho cercato nel web qualche idea per fare il fiocco nascita: non volevo il classico fioccone con il nome scritto e così, mescolando un paio di idee originali, ho preparato questo.
A me piace...spero piaccia anche ai destinatari.