template

venerdì 11 febbraio 2011

Il gufo porta-sacchetti

Sull'ultimo numero della rivista Patchwork Magazine, sono stata attratta dal gufo porta-sacchetti di Titti-Atelier Lavanda.
Mi ha fatto pensare subito ad un'amica che sta mettendo su casa e che ama e colleziona questi simpatici pennuti.
E' il primo progetto di PM che provo a riprodurre ed è stato veloce e divertente.
Ho sbagliato la scelta del tessuto per le ali: ho voluto provare con una stoffa di lana per renderle più "pennute" ma è decisamente troppo spessa in confronto con tutto il resto.
Nonostante tutto mi piace come è venuto...spero piaccia anche alla destinataria.

Ho apportato una piccola modifica sul retro del sacchetto lasciando un'apertura di 12-13 cm per poter inserire i sacchetti senza passare dal "fondo".


Buon proseguimento creativo a tutti.

13 commenti:

  1. E' delizioso!!!
    Solitamente questi oggetti non mi piacciono molto, intendo per ciò che viene di solito rappresentato, ma questo soggetto è davvero simpatico.
    Sai che l'altro giorno pensavo che mi serve proprio un portasacchetti?
    uhm, devo inventarmi qualcosa... :)

    Ciao, bella creativa!

    RispondiElimina
  2. Bonito trabalho.
    Parabéns!
    Bj
    São

    RispondiElimina
  3. Davvero molto carino...dev'essere anche comodo.Buon fine settimana,Anto

    RispondiElimina
  4. Che belloooooo!!!! Fantastico! Amo i gufetti! E ho un debole per i portasacchetti... Dalla foto lo spessore non si nota, le ali sono carinissime, fanno un effetto giapponese!

    RispondiElimina
  5. Mi piacciono invece queste ali!!!Realizzi sempre oggetti molto originali.
    Complimenti.
    Baci,Claudia.

    RispondiElimina
  6. Bellissimo, mi piacciono le pieghette per le piume!!! brava Mem, l'idea e' davvero buona la realizzazione super, direi che la destinataria sara' sicuramente contentona!!!!!
    baciotti vania

    RispondiElimina
  7. Loryan anche a me non piacciono molto (il mio è un "made in Cina" abbastanza bruttoccio) ma devo dire che non ho più sacchetti sparsi ovunque. Non oso immaginare cosa ti potrai inventare:))

    Olá Coruja e bem vindo.

    Grazie Anto. Buon fine settimana anche a te.

    Ciao Pepe. Il progetto richiedeva stoffine giapponesi, infatti. Mi sono arrangiata con quel che avevo di NON giapponese :)))

    Grazie Lory.

    Claudia grazie. Il merito dell'originalità è di Titti. Baciotti anche a te.

    Hai ragione Vania: quelle pieghette ci stanno proprio bene. Un abbraccio

    RispondiElimina
  8. bellissimo e utilissimo...bravissima come sempre ciaooo!

    RispondiElimina
  9. E' molto carino ... anche le ali mi piacciono ..danno l'effetto pennuto!!!Complimenti ^__^

    RispondiElimina
  10. Anche se dici di aver sbagliato stoffa il risultato è decisamente bello!!! Complimenti!
    Anche per il portariviste da letto!!! Idea geniale!
    Baci
    Fede

    RispondiElimina
  11. Mem, okay... mi hai convinta sull'utilità del coso.
    Ma adesso, se mi dici che "Non oso immaginare cosa ti potrai inventare"... mi viene in mente
    un portasacchetti con... uhm, vedremo se riuscirò a farne un prototipo!!
    :)

    RispondiElimina
  12. Grazie ragazze.

    Loryan, ora si che sono curiosa :))))

    RispondiElimina