template

domenica 31 maggio 2009

Richiesta innocente

Un paio di settimane fa, la mia piccina era in fermento per la festa di fine anno della scuola materna.
Mentre mi raccontava tutti i particolari della recita ("...è un segreto sicchè te lo dico a bassa voce"), mi guarda...ci pensa un pò...e poi dice:
"Senti mamma, a settembre vado alla scuola elementare e le mie mastre della materna non le vedo più! Mi fai un pò di quelle cose che fai te...così le regalo a tutte le mie maestre e si ricordano di me? Per piacereeee?"

...un po di quelle cose che fai te...il dramma è che alla materna ci sono una decina di persone tra insegnanti e collaboratrici!!!!!!!

Alla fine ho risolto con le penne! Tante penne bic "agghindate a festa" e confezionate singolarmente. Ne ho aggiunte un paio anche per le maestre della grande.

venerdì 29 maggio 2009

Altro RR giunto al termine

E' già qualche giorno che il mio strofy è tornato a casa ma non ho avuto proprio tempo di postarlo prima.

Anche il RR strofy delle cuocone del form Follie a punto croce è terminato.

Vi ho mostrato alcuni dei ricami fatti qualche post fa, ed ora... ecco il mio tutto finito! (l'ho diviso in due per vedere i ricami un pò meglio)

Grazie, grazie grazie ad Alessia, Arianna e Giuliana!

domenica 24 maggio 2009

RR monocolore: le irriducibili

Ricordate la tela che mi è arrivata poco tempo fa del RR monocolore???
Oggi ha finalmente preso vita!
Inizialmente pensavo di farne un banner da appendere al muro ma quando l'ho ripresa in mano ho capito che il suo destino era un'altro!

Casualmente ho trovato, tra le tante stoffine ammucchiate, un panno verde che sembrava dicesse "sono qui...sono quello giusto!!!": lo stesso identico punto di verde usato per il ricamo.
Ne è uscito un copricuscino davvero bello!

Non ho messo cerniere nè bottoni: ho preso due pezzi di stoffa, le ho sovrammesse nel centro di una decina di centimetri e poi ho cucito tutto il perimetro, tela/ricamo diritto contro diritto. Ho risvoltato dall'apertura centrale, ho aggiunto una piccola trina ecrù cucita a sottopunto ed ecco il mio cuscino!

Ancora grazie a tutte!

mercoledì 20 maggio 2009

Altro disco orario con tutorial

Ecco un nuovo disco orario, un po' più piccolo della coccinella. E' venuta davvero carina questa casetta! Ed ora diamo il via a qualche foto per un piccolo "pas a pas".

Ecco cosa serve per "fabbricare" un disco orario un po' meno anonimo del solito disco blu!

Del semplice cartoncino di recupero (pasta, merendine, il retro dei blocchi da disegno ecc...), carta e matita, colla, forbici, pannolenci di vari colori, un fermacampioni e un po' di fantasia.

Come prima cosa bisogna stampare il disco orario (questa è forse l'operazione più complicata).

Ci sono vari programmi di grafica che permettono di scrivere in cerchio: io non sono capace! Ho cercato "disco orario" immagini google in rete e mi sono copiata il disco per poi stamparmelo su semplice carta colorata.

DLIN DLON - cominicazione aggiunta: ho scoperto come fare!!!!!

Il secondo passo è quello di tagliare un cerchio su cartoncino, di poco più grande del disco e incollarlo.

A questo punto entra in ballo la fantasia: bisogna trovare il modello per il nostro disco.
Io ho fatto una casetta ma potrebbe anche essere un bel girasole, un'automobile buffa, la faccia di un pagliaccio!

Fare uno schizzo di cosa vogliamo realizzare (tenendo presente le misure del disco), riportare il disegno sul cartoncino e ritagliare in doppia copia.

Decidiamo dove vogliamo la finestrella con i numeri e facciamo il buco! Sul cartoncino del retro, ho tagliato un semicercio che permetterà di girare la rotella con più facilità.


Riporto il disegno scelto anche sul pannolenci e lo ritaglio.


A questo punto abbiamo la base e il retro del disco orario.



Prima di iniziare ad assemblare il tutto, abbelliamo a piacere il modello che abbiamo tagliato sul pannolenci.

Finito il "restauro", possiamo incollare il tutto sul cartoncino di base della facciata.

Ora va posizionato il disco nel modo corretto, tra i due cartoncini, facendo coincidere la finestra con i numeri.
Facciamo un buco nel centro e inseriamo il fermacampioni.


Ultimo passo: incollare la sagoma del retro al cartoncino ed il gioco è fatto. Ecco il nostro nuovo disco orario!


Non riesco a sistemare le foto in modo decente ma spero si capisca lo stesso!

lunedì 18 maggio 2009

Finalmente è arrivato a destinazione

Verso la metà di aprile, mi sono iscritta ad uno scambio colore organizzato da Anna nel suo blog e pochi giorni dopo ho ricevuto l'indirizzo e il colore della mia abbinata: Pilar-rosso.
Il primo pensiero è stato "Ecco...mi tocca spedire nella patria delle super-espertissime-megabrave delle francesi!!! E ora che mi invento???"
Alla fino ho inventato ed in data 5 maggio ho spedito la mia bustona gialla per la Francia.
Aspetta, aspetta, aspetta... iero ho controllato nel sito delle poste che fine aveva fatto la mia busta.

"Accettato dal centro postale di Siena in data 05-MAG-2009
Inviato all'estero (FR) dal centro postale di ROMA FCO POSTA AEREA in data 16-MAG-2009"
Vergognoso: 11 giorni da Siena a Roma!!!!

Comunque, tutto è bene quel che finisce bene! La busta è arrivata a destinazione: ho appena ricevuto una email di conferma da Pilar.

Ora posso mostrare anche qui cosa ho inviato oltr'alpe!

Come prima cosa ho cucito un divanetto puntaspilli con un tessuto fantasia di lino; sulla stessa stoffa ho fatto un ricamino mignon (stile blackwork) per il cuscinetto del divano ed uno un po' più grande per il trovaforbici, con l'aggiunta di nastro e perline rosse.


Infine ho voluto provare a fare una scatolina-bauletto un po' particolare, vista in fotografia tempo fa in un blog...francese.

Il risultato non è stato male anche se il cassettino interno andava fatto un pochino più piccolo: forza un po' nella chiusura.

Quando faccio il disegno, considero sempre troppo poco lo spessore che prende la stoffa e il cartoncino!
L'aggiunta di qualche spillino, dei bottoncini rigorosamente rossi, un nastro di raso, una saponetta e un'infuso ai frutti di bosco hanno completato il contenuto della mitica bustona gialla.

domenica 17 maggio 2009

RR nostrano

Questo fine settimana è stato piuttosto produttivo!

A parte i soliti lavori domestici di routine, sono riuscita anche a mettere qualche crocetta e creare un paio di cosine (che per ora rimarranno segretamente nascoste!).
La cosa principale è stata mettere l'ultimo punto sulla tela di Lau per il RR nostrano organizzato nel forum delle TC: l'ultima tappa!! Ecco a voi il coccodrillo scelto dal cucciolo di Lau, insieme agli altri animalini.

Per quanto riguarda le tappe precedenti, sulla mia tela, un bordino color panna alto una decina di centimetri, ho ricamato una teiera: l'ho un po' modificata rispetto allo schema originale perchè mancava il beccuccio. Insieme alle altre 3 teiere crocettate da Cocca, Pollon e Lau, andrà a foderare una scatolina per le bustine di té. Ancora non so bene come la farò...l'ispirazione arriverà insieme al bordino terminato.

Cocca ha scelto uno schema di LK (che adora) molto piccolino ma carinissimo: una versione delle quattro stagioni...

...mentre sulla tela di Pollon, ho ricamato un simpaticissimo cavallino!

Questo RR è proprio stato bello soprattutto per il fatto che le tele non si sono spedite...no, no! C'è stato uno scambio "a mano" corredato di tante chiacchere, risate e pure qualche crocetta!

L'ultimo incontro per riportare i ricami a casa, si farà probabilmente il 7 giugno alla Festa del Ricamo organizzata da Casacenina.

sabato 16 maggio 2009

Swap: ho ricevuto anch'io

Ieri sono passata in posta e c'era ad aspettarmi la mitica bustona gialla!
Anch'io ho ricevuto il mio swap fortunoso: guardate quante cose belle!!!!
Il cuore è profumato alla vaniglia: buonissimo!

Grazie infinite swappina mia! Smack

Smacchia la macchia (C-F)

  • CAFFE’
    Su cotone: se la macchia è fresca, acqua minerale. Se è vecchia, bucato.
    Su lana: acqua minerale al più presto. Se la macchia è vecchia, glicerina per scolorirla, quindi acqua con qualche goccia d’ammoniaca.
    Su velluto: acqua minerale al più presto; quindi, vaporizzare, cioè stirare da rovescio con panno bagnato, per risollevare il velluto.
    Su pelle e cuoio: acqua minerale, poi asciugare con un panno morbido e lucidare con lucido incolore.
    Su pelliccia: acqua minerale, poi asciugare con un panno di lino.
    Su tessuto impermeabile: acqua minerale subito; se la macchia è vecchia, acqua e sapone.
    Su tappeti: glicerina per scolorire la macchia; quindi soffregare con acqua tiepida in cui si sia disciolta qualche goccia di ammoniaca.
    Su legno lucidato a cera: passare con un panno appena umido, poi lucidare con la cera.
    Su legno verniciato o laccato: passare con un panno umido, poi lucidare con un panno di flanella.
    Su pavimenti lavabili: panno umido.
    Su tappezzeria: passare con un panno umido su sapone asciutto e sfregare leggermente la parete.
  • CARTA CARBONE
    Su cotone e lana: benzina, quindi coprire con saponaria, infine spazzolare.
  • CATRAME
    Su cotone: ammorbidire la macchia con burro, quindi smacchiare con olio di trementina.
    Su lana: ammorbidire la macchia con burro, quindi smacchiare con benzina.
  • CERA
    Su cotone e lana:
    raschiare delicatamente la cera con un coltellino; sistemare sopra e sotto la macchia due fogli di carta assorbente, quindi stirare. Se la cera è colorata e rimane traccia di colore, strofinare delicatamente con cotone imbevuto di etere.
    Su seta: procedere come per il cotone e la lana, ma senza usare etere. Lavare il capo con acqua tiepida e detersivo delicato.
    Su tappeti: raschiare delicatamente la cera con un coltellino; sistemare sopra la macchia un foglio di carta assorbente e passare il ferro da stiro caldo. Smacchiare eventualmente con benzina.
    Su legno: raschiare con carta vetrata finissima, passare con benzina, lucidare con cera.
  • CIOCCOLATO
    Su cotone: se la macchia è fresca, acqua calda. Se è vecchia acqua e borace.
    Su lana e seta: acqua con pochissime gocce di ammoniaca.
  • CIPRIA
    Su cotone e lana:
    spazzolare senza bagnare; oppure tamponare velocemente con etere.
    Su seta: spazzolare soltanto (niente etere); se la macchia resiste, meglio ricorrere alla tintoria.
  • COLLA
    Su cotone e lana: bagnare con acqua fredda, rasciare leggermente con un coltellino, smacchiare con acqua e ammoniaca.
  • ERBA
    Su cotone:
    mettere in bucato.
    Su lana: se la macchia è fresca, strofinare con una soluzione di acqua tiepida (tre parti), alcol (due parti) e ammoniaca (una parte); poi risciacquare con acqua e aceto. Se la macchia è vecchia ricorrere alla tintoria.
  • FANGO
    Su cotone:
    aspettare che sia asciutto e spazzolare delicatamente; se la macchia resiste mettere in bucato.
    Su lana (e tappeti) e seta: lasciare asciugare, spazzolare, quindi smacchiare con acqua tiepida e qualche goccia d’aceto.
    Su pelle in genere: lasciar seccare, togliere il fango sfregando leggermente, cancellare le tracce con gomma di matita, infine lucidare con lucido incolore.
    Su pelliccia: pulire con acqua tiepida e asciugare con un pezzo di lino.
    Su tessuto impermeabile: pulire con acqua fredda con qualche goccia d’aceto.
  • FONDOTINTA
    Su cotone: mettere in bucato.
    Su lana, velluto, pelle, pelliccia: smacchiare con etere, se la macchia resiste, mandare in tintoria.
    Su seta: lavare in acqua tiepida con detersivo delicato. Oppure smacchiare con benzina.
  • FRUTTA
    Su cotone, lino, canapa: acqua fredda con qualche goccia di ammoniaca e acqua ossigenata. Se si tratta di macchie scure: acqua fredda e bicarbonato. Poi mettere in bucato.
    Su lana: strofinare con latte bollente, oppure con succo di limone, quindi sciacquare con acqua fredda.
    Su tessuti d’arredamento: soffregare con succo di limone, poi spazzolare con spazzola inumidita d’acqua.
    Su legno lucidato a cera: passare con un panno morbido imbevuto di olio di lino.
    Su legno verniciato o laccato: passare con alcol e lucidare subito con panno morbido imbevuto di olio di lino.
    Su linoleum: segatura umida, quindi lucidare con essenza di olio di lino.

mercoledì 13 maggio 2009

Altro swap

Visto che la mia abbinata ha ricevuto, vi mostro cosa ho preparato per lei.
Non aggiungo altri dettagli (nome swap, forum ecc)...li svelerò in un prossimo futuro!

SAL Raccolta fili

Il 9 maggio c'era luna piena e di conseguenza la quarta scadenza del Sal raccogli-fili.

Il mio barattolino originale ha avuto un piccolo incidente: una corrente d'aria ha fatto aprire la finestra spingendo il barattolino (era sopra l'asse da stiro proprio sotto la finestra) in terra! E' andato in 1500 pezzi! Fortuna che ne ho trovato uno uguale uguale ed ho potuto riutilizzare il tappo!

In questo ultimo periodo non sono riuscita a ricamare molto, un pò per via del tempo sempre tiranno ed un pò perche mi sto divertendo molto anche con il cucito creativo, pannolenci, cartonaggio...insomma, tanti pastrocchi!!!!
Alla prossima luna piena!!!

sabato 9 maggio 2009

Festa della mamma

Domani è la nostra festa ed auguro a tutte le mamme di passare una serena e gioiosa giornata.
Ho ricevuto dalla piccina un mega fiore di cartoncino con la sua fotografia nel centro e dalla più grande questa poesia corredata di disegno: un prato pieno di viole, tulipani e rose!

"Mamma,
è il giorno della tua festa,
ti vorrei mettere una corona in testa,
Regina vorrei farti,
brillanti ed oro vorrei donarti.
Ma oggi ho solo questi fiori
e ricorda,
è il dono del mio cuore!
Auguri mamma"
C'ho pianto!

venerdì 8 maggio 2009

Progetto di beneficenza "Piccoli Passi"

Grazie al forum "Follie a punto croce", sono venuta a conoscenza di una nuova iniziativa di beneficenza.

"A Lecce si trova la Casa Famiglia Piccoli Passi, facente capo alla Comunità Emmanuel, che ospita delle ragazze di varie età con handicap mentali e ritardi di altro genere. Per raccogliere un pò di fondi, la casa famiglia ha pensato di organizzare dei mercatini periodici (ogni 15- 20 giorni) dove vendere ogni genere di creazioni. Alcune, vengono realizzate dalle ospiti della casa famiglia, altre da persone volontarie e da chiunque abbia voglia, tempo e modo di realizzare qualcosa (punto croce, uncinetto, feltro ecc)"

Un paio di giorni fa, ho spedito il mio contributo alla madrina dell'iniziativa Giada.
Il tempo è sempre più tiranno e tra lavoro, casa e famiglia non sono riuscita a fare molto.
Avevo un ricamo finito tanto tempo fa che se ne stava in un cassetto in attesa di diventare "qualcosa" ed ecco l'occasione giusta!
Si è trasformato in un copricuscino: è venuto un pò stortino ma spero comunque che possa contribuire al progetto.
A far compagnia al cavallino ho aggiunto qualche penna floreale ed una bustina Hello Kittosa.
Se qualcuna di voi volesse partecipare a questa iniziativa e contribuire anche con una piccola cosa, può contattare Giada passando dal forum o dal suo blog, dove viene spiegato tutto il necessario.
La spedizione dei lavori dovrà avvenire entro il 25 maggio in modo tale da pater aderire al mercatino di giugno.

domenica 3 maggio 2009

Buongiorno a tutte e buona domenica!

Questa mattina ho voluto fare un nuovo esperimento.
L'idea m'è venuta grazie alla mia piccola Serena che per la festa del papà, preparò un disco orario disegnato, colorato e tagliato da lei e confezionato con l'aiuto delle maestre della scuola materna.

Così, ho copiato la sua idea ed ho fatto questa coccinella-disco orario in pannolenci e cartoncino (rigorosamente con 7 macchioline nere), sperando che porti anche un pizzico di fortuna.

Ieri, invece, ho finito questa piccola scatolina, nata per caso da un'errore: dovevo ricamare una lettera V per un'altro progetto e così ho fatto.
A metà ricamo, però, mi sono accorta che veniva troppo grande. Inizialmente ero indecisa se disfare e rifare, ed invece, l'ho finita e l'ho usata per dare un tocco di colore a questa scatolina di legno che andrà in dono ad una collega!